29-04-09

CRONACA DELLA GITA CULTURALE A PESARO

GITA CULTURALE DI MARCHIGIANI DEL BELGIO E LORO SIMPATIZZANTI A PESARO E DINTORNI;

 

Nella seconda settimana di vacanze scolastiche di Pasqua, un gruppo dell’Associazione Emigrati Marchigiani in Belgio del Limburgo, ha soggiornato nella zona di Pesaro e dintorni per una gita culturale.

Arrivati nella mattinata il lunedì di Pasqua, prima di prendere possesso delle camere hanno visitato la casa nativa di Rossini e la sinagoga. Dopo un pranzo ed un riposo ristoratore si è tornati in centro per visitare la città. Il Duomo con i suoi antichi mosaici, la maestosità di Piazza del Popolo, la magia del Teatro Rossini, il mito dell’antico ponte romano, e la robustezza della fortezza hanno completato l’idea che c’eravamo fatti già il mattino di questa splendida città che merita di essere scoperta ogni giorno di più. L’indomani mattina (il martedì) era d’obbligo andare al mercato, il pomeriggio siamo andati a Novillara e la guida (il signor Fabrizio) ci ha illustrato la storia della zona legata alla storia dei Piceni. Poi il Signor Bianchini dell’omonima ditta ci ha accolto nel suo frantoio a Cartoceto (la patria del buon olio) e ci ha introdotto in tutti i segreti della spremitura delle olive, sistema moderno. Oltre all’olio abbiamo assaggiato dell’ottimo spumante rosé ed un distillato che porta bene il suo nome: Angelica. Un sapore angelico dovuto alla distillazione di una pera della zona la Pera Angelica

Il mercoledì si parte alla volta di Loreto, dove oltre alla Basilica e la Sala del tesoro abbiamo scoperto il Presepio meccanico. Dopo aver acquistato il ciabuscolo (per alcuni anche questo è stato una scoperta) e pranzato siamo partiti per andare a Campocavallo.

A Campocavallo abbiamo visitato il Santuario della vergine Addolorato con Frà Girolamo come guida. Dopo aver salutato Padre Giuseppe ed accompagnati dalla Signora Olga siamo andati al museo del Covo. Grande sorpresa dei partecipanti che mai avrebbero pensato di vedere una cosa simile: le cattedrali di tutto il mondo in spighe di grano intrecciate, cosa unica la mondo. Nel viaggio di ritorno ci siamo fermati a Castefidardo dove il Signor Giuseppe Noé aveva già organizzato tutto, fino a riservare un posto di parcheggio per la corriera con la complicità del vigile urbano. Con le sue spiegazioni siamo arrivati al Museo della Fisarmonica (anche qui tutto era previsto per la nostra visita) ed il conservatore ci ha guidato tra tutti gli strumenti storici e bellissimi; qui Ermelindo ha suonato un organetto (chiaramente subito alcune partecipanti si sono esibite in un saltarello doc) mentre Sandro ha suonato alcuni in strumenti prototipi.

La sera, dopo cena, si è fatto festa con prosecco e canti.

L’indomani era giornata libera, il pomeriggio per chi voleva era previsto la visita al Castello di Gradara.

Venerdì ci siamo recati ad Urbino, dove siamo incappati nelle riprese di una trasmissione televisiva che si potrà vedere il 2 maggio su Rete 4. Tutto il gruppo ha naturalmente visitato la Mostra di Raffaello. Il resto della giornata la si è passata ad Urbino. Tornando a Pesaro ci siamo fermati al Centro Commerciale Rossini dove tutti hanno fatto gli ultimi acquisti da portare in Belgio.

Sabato mattina abbiamo ricevuto la visita della Signora Clara Santin, che ci ha portato il saluto del Presidente della Provincia di Pesaro e di Giuliano Luccarini, Presidente della FILEF, Sindaco di San Costanzo e membro dell’Esecutivo del Consiglio dei Marchigiani nel Mondo.

Dopo pranzo (un pesce fritto incredibilmente buono) controvoglia siamo saliti nella corriera per tornare in Belgio.

Ringraziamo tutti quelli che ci hanno reso fantastico il soggiorno a Pesaro:

Antonella, Francisco e basta, Flavio, Francesca ed il titolare il Signor Fabrizio dell’Hotel Gala, dove siamo stati più che bene. Il Signor Bianchini dell’omonima ditta. Padre Giuseppe, Frà Girolamo e la Signora Olga di Campocavallo. Il Signor Giuseppe Noé di Castelfidardo. Giuliano Luccarini e la Signora Clara Santin, un signore di cui non conosco il nome che ci ha fatto da Cicerone spontaneo nel Duomo di Pesaro. Tutto il gruppo che è stato disciplinato e ben disposto a partecipare con entusiasmo. Gli autisti Jeannine e Jos, sempre disponibili e partecipando a tutte le nostre attività. Il personale della Locanda Ricci dove abbiamo tenuto la cena di gala. Non dimentichiamo di ringraziare colei che ha reso possibile questo viaggio con tantissimo lavoro dio preparazione; la nostra presidente Lorena Noé.

 

Sergio Panizieri  

08:47 Gepost door Per il comitato in ATTIVITÀ | Permalink | Commentaren (0) |  Facebook |

De commentaren zijn gesloten.